BIOEDILIZIA, UNA QUESTIONE DI PELLE

Rina Agostino

Architetto, si occupa di Bioedilizia, Bioclimatica ed Efficientamento Energetico degli edifici. Esercita la libera professione principalmente in provincia di Varese e Novara.

Di pelle ce n’è una sola e bisogna venderla cara…”

in realtà, dal punto di vista del “comfort” di pelle ne abbiamo tre: la nostra “cara”, i nostri vestiti e la nostra casa.

Proprio così: la nostra casa è la nostra terza pelle, che ci avvolge, ci protegge, ci fa stare bene o male a seconda di come è fatta.

L’attenzione e la cura dovrebbero essere le medesime, che si tratti di pelle, abito o “nido”… e allora chiediamoci: mi ripara dalle intemperie? mi isola dal caldo e dal freddo? mi permette di regolare la traspirazione? si adatta alle mie esigenze e mi fa stare bene?

(se avete appena comprato la maglietta sintetica tanto fashion vi sarò già antipatica, lo so…)

Vi invito allora a riflettere su: “cosa mi spalmo?”, “come mi copro?”, “dove vivo?”…nei prossimi post vedremo come è possibile intervenire sulla nostra terza pelle…alle altre pensateci voi!

Se ti è piaciuto condividiShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

3 Replies to “BIOEDILIZIA, UNA QUESTIONE DI PELLE”

  1. La cosa interessante di questa metafora (pelle / edifici) e dell'approccio che traspare è che si pone al centro della questione l'efficacia della pelle (cosa lascia o non lascia passare) e non (come ahimè è tipico della maggioranza degli architetti) questioni riguardanti la forma/estetica … è quindi il carattere omeostatico / funzionale ad essere primario, non quello estetico … della serie, "W la sostanza" prima della forma … immagino quindi il tatuaggio non sia appassionata di tatuaggi 🙂

  2. Bello spunto di riflessione! Se pensiamo a tutti gli edifici dove quotidianamente passiamo il nostro tempo, alle scuole dei bambini ecc. vengono i brividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *