inverno

L’INVERNO È ALLE PORTE

Comincia a fare freddo, e qualcuno sicuramente sta rimpiangendo di non aver eseguito qualche lavoro di isolamento della propria casa durante la stagione calda, per farla arrivare “preparata” ad affrontare l’inverno.

E magari si è continuato a rimandare perchè non si è riusciti a decidere sulle priorità: cambiare i serramenti? o forse meglio isolare il tetto? il cappotto no, costa troppo… cambiare la caldaia con una a condensazione? forse meglio aspettare di poter ristrutturare completamente la casa? e nel frattempo?

In realtà per migliorare il comfort e ridurre i consumi è possibile agire “per step”, ma per ottimizzare il rapporto costi/benefici meglio procedere per ordine di importanza:

  1. isolare il tetto (considerando che il calore sale, questa è la maggiore superficie di dispersione del calore)
  2. cambiare i serramenti (o almeno sostituire i vetri singoli con doppi vetri)
  3. montare valvole termostatiche sui caloriferi (avere temperature diverse nei singoli ambienti a seconda del loro utilizzo, oltre che permettere un discreto risparmio, fa bene alla salute!)
  4. sostituire la caldaia con una ad alto rendimento (ricordarsi però che la caldaia a condensazione lavora molto meglio con impianti a bassa temperatura)
  5. isolare le pareti (la soluzione ottimale è il cappotto, ma se è proprio impossibile…almeno una canotta di lana!)

Nel caso di ristrutturazioni “pesanti” ovviamente è molto importante anche isolare il pavimento al piano terra e optare per un impianto radiante a bassa temperatura.

E se anche per quest’anno non è possibile affrontare nessuna di queste spese…meglio isolare di più il proprio corpo, indossando indumenti di lana, e abbassare di un paio di gradi il termostato!

 

 

 

 

Avatar

Rina Agostino

Architetto, si occupa di Bioedilizia, Bioclimatica ed Efficientamento Energetico degli edifici. Esercita la libera professione principalmente in provincia di Varese e Novara.