NORD-SUD O EST-OVEST?

Rina Agostino

Architetto, si occupa di Bioedilizia, Bioclimatica ed Efficientamento Energetico degli edifici. Esercita la libera professione principalmente in provincia di Varese e Novara.

Quasi tutte le persone alle quali chiedo qual è la migliore esposizione solare per una casa mi rispondono “est-ovest, per avere il sole tutto il giorno”. In effetti per anni le case sono state costruite con questo orientamento, pensando soprattutto al risparmio energetico invernale.

A parte il fatto che le ore di sole invernale sono pochissime, con l’arrivo dell’estate il risparmio viene annullato dal consumo del condizionatore.

In termini bioclimatci il migliore orientamento è nord-sud, con l’accortezza di distribuire i locali anche secondo la temperatura migliore per la funzione alla quale sono destinati.
Cercherò quindi di orientare le camere da letto a nord, i locali di soggiono a sud…

Riguardo la cucina, la questione è controversa: questa si scalda più di altri locali per via del calore sprigionato da fuochi, forni ecc…e quindi potrebbe stare a nord, tuttavia è un locale dove è piacevole far entrare più luce, soprattutto la mattina. Per questo motivo l’orientamento migliore è Est. In inverno posso comunque ridurre al minimo il riscaldamento in questa zona, in estate posso “ombreggiare” con tende, e pergolati.

Se ti è piaciuto condividiShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *