IN VERANDA

Rina Agostino

Architetto, si occupa di Bioedilizia, Bioclimatica ed Efficientamento Energetico degli edifici. Esercita la libera professione principalmente in provincia di Varese e Novara.

Immagino che molti, come me, (naturalmente tra quelli che in casa hanno al massimo 19 gradi…) siano un po’ stufi di questo freddo e non vedano l’ora di abbandonare le doppie calze, la copertina davanti alla tv, la stufetta in bagno (che consuma tantissimo!)… per non parlare della nutella che non si riesce a spalmare tanto è dura!

Voglia di tepore, voglia di fiori, per qualcuno voglia di orto…certo ci vorrebbe una bella serra! Ma dove, in giardino? No no…in casa, o meglio in balcone-terrazzo-giardinetto davanti casa…sempre che sia orientato a Sud.

La serra infatti oltre ad essere un indispensabile strumento per coltivatori appassionati, è un efficacissimo sistema “passivo” per il recupero del calore solare e per la regolazione del clima interno all’abitazione. Nel rispetto del regolamento edilizio può essere installata praticamente ovunque e se ben progettata e costruita può essere una piacevole estensione del soggiorno, ad esempio.

La serra bioclimatica si comporta infatti come uno spazio “tampone” tra interno ed esterno, attutendo il freddo nelle stagioni più rigide e il caldo in estate. Vi si possono inoltre ricoverare le piante che non possono sopportare il freddo più intenso, e nelle stagioni intermedie può essere utilizzata come veranda.

Ma attenzione, la serra è “passiva”…ma noi non dobbiamo esserlo! Perchè funzioni al meglio è importante intervenire attivamente: durante l’estate, ad esempio, è importante ombreggiarla (sempre dall’esterno, mi raccomando) con tende avvolgibili, aprirla durante la notte per permettere all’aria riscaldata di uscire e a quella fresca di entrare (quest’ultima può essere convogliata all’interno dell’abitazione).
Durante l’inverno va tenuta il più possibile chiusa e scoperta, per permettere ai raggi del sole di riscaldare i vetri e quindi l’aria interna.Naturalmente deve essere costruita con materiali adeguati: preferire il legno per gli infissi e vetri basso-emissivi, oltre che antisfondamento… e preferibilmente non essere usata come ripostiglio!

Se ti è piaciuto condividiShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *