ECOBONUS, COME PROCEDERE?

Cos’è l’ECOBONUS  e quali sono gli interventi più convenienti? Leggi attentamente gli articoli selezionati per questo argomento.

A quanto pare anche per il 2018 il governo prorogherà il “bonus energia“, ovvero le detrazioni fiscali al 65% sui lavori riguardanti il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici.

Se state facendo i “conti della serva” per capire a quale lavoro di efficientamento energetico sulla vostra abitazione dare la priorità, per poter approfittare del bonus energia (detrazione del 65%), allora il mio “caloroso” suggerimento è partire dal tetto.

Bene, avete isolato il tetto e sono avanzati un po’ di soldini? Tenerli sotto il materasso non vi aiuterà a dormire meglio…investirli nella coibentazione delle pareti – continuando a sfruttare il bonus energia – invece sì…soprattutto in estate!

Dopo (e solo dopo) tetto e pareti, è il turno dei serramenti. Se li avete cambiati prima di isolare i muri, vi sarete accorti, con buona probabilità, che la condensa che prima scivolava sui vetri ora si è trasformata in muffa attorno alla finestra e lungo gli spigoli del soffitto.

E passiamo agli impianti, ma solo dopo aver isolato per bene la casa (a meno che non siano da cambiare prima perchè malfunzionanti, ovvio!).

Dopo tetto, pareti, finestre e impianti…facciamo un piccolo sforzo in più e installiamo pannelli solari termici sul tetto di casa, in particolare se abbiamo optato per un riscaldamento radiante a basse temperature.

In verità il fotovoltaico non rientra nelle detrazioni al 65% abbinate al risparmio energetico (secondo me, a torto), comunque, usufruisce delle detrazioni al 50% previste per interventi di ristrutturazione edilizia.

Uscito dalla porta del bonus energetico 65%, e fortunatamente rientrato dalla finestra, l’impianto geotermico costituisce una valida alternativa all’utilizzo di energia sostenibile, in questo caso l’energia della terra.

Avatar

Rina Agostino

Architetto, si occupa di Bioedilizia, Bioclimatica ed Efficientamento Energetico degli edifici. Esercita la libera professione principalmente in provincia di Varese e Novara.